Scalille Cosentine di Andrea

Posted in Dolci, Natale, Ricette.

Ingredienti

10 uova (5 intere e 5 solo i tuorli)
un guscio d'uovo pieno di anice
un guscio d'uovo pieno di olio
un cucchiaio di zucchero
mezzo cucchiaino di lievito per dolci
farina quanta ne assorbe
circa 500gr di miele d'api

Preparazione

Svuotare un uovo e utilizzarlo come dosatore
Sbattere lo zucchero con le uova, aggiungere in ordine: l'olio, l'anice e la farina. Ottenere una pasta molto morbida. Lasciarla riposare per 10 minuti.
Stendere la pasta ed ottenere dei cordoncini di meno di un centimetro di diametro.
Aiutarsi con il manico di un cucchiaio di legno (assicurarsi che sia asciutto).
Arrotolare lungo il manico del cucchiaio di legno per una lunghezza di 5-10 cm.
Alla base tenere fermo il cordoncino arrotolato con il dito e riportarlo al punto di partenza (sommità)
e in seguito ridiscendere alla base per la chiusura.
Premere su tutti i lati su una superficie non liscia (cestino o altro).
Mettere una padella con l'olio sul fuoco. Testare il calore dell'olio con una piccola pallina di pasta, se questa torna subito a galla, l'olio ha raggiunto la temperatura idonea. La frittura dovrà effettuarsi a fuoco moderato altrimenti resterà crudo all'interno e si brucerà all'esterno.
Immergere le scalille nell'olio e girarle non appena tornano a galla.
Toglierle dal fuoco quando diventano color ambra.
A frittura ultimata, si versa il miele in una padella a bordo alto e lasciarlo sciogliere a fuoco moderato. Quando appare la schiuma immergere i dolci, rigirarli velocemente e adagiarli su un piatto.
A piacere, si possono guarnire con dei diavoletti.
IN ALTERNATIVA
Al posto del miele, le scalille si possono coprire di glassa bianca o al cioccolato.

Nota
Ricetta e foto concesse da Andrea Fabiani