ita I eng
   
 
Tesori di Calabria I Poesie
Stefano Marino
A marvizza (il tordo)
A marvizza

Addocu, a marvizza si ndi vinni,
sciddica ntrasattata nta livara,
lassandu ‘rretu r’idda singa r’umbra.
Nt’ê fogghi, ‘u cori ‘mmùccia, e ll’ala,
s’afanïa, ma nc’è, comu n’idìa,
e ‘rranfa livi niri viatu, viatu…
Ma livara è mamma, lassa fari.
Il tordo

Ecco lì, il tordo se n’è arrivato,
scivola improvvisato nell’ulivo,
lasciando dietro sé un segno d’ombra.
Nelle foglie, nasconde il cuore, e l’ala,
si fa invisibile, ma c’è, come un’idea,
e arraffa olive nere in fretta in fretta…
Ma l’ulivo è mamma, lascia fare.
 
Primo Indietro Avanti Ultimo
 
   
credit admin © copyright
 
Sponsor
Gruppo Palazzo Spinelli Flores, Università del Restauro Istituti Cavour Pacinotti Istituti Paritari Cavour Pacinotti, Firenze